Come Ridurre l'Inquinamento da Plastica dopo la Pandemia

Come Ridurre l’Inquinamento da Plastica dopo la Pandemia

QUICK FACTS SULL’USO DELLA PLASTICA DURANTE LA PANDEMIA DI COVID-19

  • COVID-19 ha generato un’ondata di ritorno verso la plastica monouso nell’assistenza sanitaria, negli acquisti e nei servizi alimentari.
  • A livello globale, 3,4 miliardi di maschere e schermi monouso sono usati ogni giorno durante la pandemia.
  • Un sondaggio tra i consumatori di 23 paesi ha riportato un aumento del 53% dei rifiuti di imballaggi di plastica delle loro famiglie durante la pandemia.
Come Ridurre l'Inquinamento da Plastica dopo la Pandemia

L'IMPATTO AMBIENTALE DEL COVID-19

Utensili monouso. Sacchetti per la spesa. DPI. Se ti sembra di usare più plastica che mai durante la pandemia di COVID-19, non sei solo.

All’inizio, c’era la speranza che, grazie alle quarantene, il COVID-19 sarebbe avrebbe avuto un impatto positivo sull’ambiente con le auto fuori dalla strada e gli aerei a terra.

E, all’inizio, ci sono stati effettivamente alcuni impatti positivi. Le emissioni globali di CO2 nell’aprile 2020 sono diminuite del 17% rispetto a un anno prima, e le immagini satellitari della NASA hanno mostrato riduzioni significative dell’inquinamento atmosferico sulle principali aree metropolitane.

UN'ONDA DI PLASTICA

Ma gli oceani raccontano una storia diversa sull’impronta ambientale della pandemia.

L’anno scorso, un nuovo tipo di rifiuto – le mascherine – hanno iniziato ad accumularsi a riva. Gli stessi prodotti di plastica che hanno aiutato a mantenere le persone al sicuro durante la pandemia hanno anche causato un aumento dell’inquinamento plastico.

Uno studio del febbraio 2021 ha stimato che globalmente, la quantità di rifiuti di plastica generati durante la pandemia è di 1,6 milioni di tonnellate al giorno. Questo include 3,4 miliardi di maschere e schermi monouso, ogni singolo giorno.

Inoltre, le preoccupazioni per la salute pubblica durante la pandemia hanno invertito la tendenza delle borse della spesa riutilizzabili a causa dei timori che il coronavirus potesse diffondersi sulle superfici. Un anno dopo, i sacchetti di plastica rimangono ancora in uso diffuso nei negozi di alimentari, anche se alcuni negozi stanno iniziando a permettere ai clienti di portare di nuovo le proprie borse riutilizzabili.

La Banca Mondiale avverte che il COVID-19 ha spostato la tendenza verso la plastica monouso. A parte le forniture mediche e le borse della spesa, un’impennata negli acquisti online e negli ordini di cibo da asporto ha contribuito a un grande salto negli imballaggi di plastica. Un sondaggio tra i consumatori di 23 paesi ha riportato un aumento del 53% dei rifiuti di imballaggi di plastica delle loro famiglie durante la pandemia.

IL PROBLEMA DELLA PLASTICA IN CRESCITA

Anche se in crescita, il problema della plastica non è nuovo. Uno studio recente stima che entro il 2040, la quantità di rifiuti di plastica rilasciati globalmente negli oceani triplicherà fino a quasi 32 milioni di tonnellate all’anno. I rifiuti di plastica nell’ambiente persistono per centinaia o migliaia di anni e creano seri rischi per la fauna, gli ecosistemi e gli esseri umani.

La ricerca mostra che gli Stati Uniti sono uno dei principali generatori di rifiuti di plastica nel mondo. Prima della pandemia, circa il 40% di tutta la plastica prodotta era usata per imballaggi usa e getta, il più grande mercato per le materie plastiche.

DOVE VA A FINIRE LA PLASTICA?

Dove va a finire tutta quella plastica? In Nord America, la maggior parte finisce nelle discariche. Meno del 10% dei rifiuti plastici americani viene riciclato. Altre parti del mondo trattano la plastica in modo diverso. In Europa, viene bruciata, mentre in luoghi come il sud-est asiatico, è più probabile che finisca nell’oceano a causa della mancanza di strutture per la gestione dei rifiuti.

Il Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente avverte che l’inquinamento da plastica ha raggiunto livelli di crisi, con un camion della spazzatura che si riversa nell’oceano ogni minuto. Le microplastiche – più piccole della dimensione di un seme di sesamo – possono essere trovate nella nostra acqua, nel suolo e persino nella nostra aria. E si stima che una famiglia media rilasci ogni anno 533 milioni di microfibre, provenienti da vestiti sintetici quando vengono lavati, negli impianti di trattamento delle acque reflue.

I rifiuti della pandemia si aggiungono a un problema già pervasivo. Le tartarughe e altri animali selvatici possono avvelenarsi o morire dopo aver scambiato le maschere galleggianti per meduse e averle mangiate. La plastica galleggiante può intrappolare gli animali marini e diffondere specie invasive.

AIUTA A RIDURRE L'INQUINAMENTO DA PLASTICA

Preoccupato per l’inquinamento da plastica nei corsi d’acqua? Alcuni consigli per proteggere i nostri oceani e altri habitat acquatici.

  • Controlla i siti web nazionali e del tuo comune per sapere come smaltire la spazzatura, dove smaltire i diversi articoli e come gestire al meglio la raccolta differenziata
  • Metti il riciclaggio e la spazzatura nei bidoni appropriati – non accanto o sopra un bidone stracolmo – e assicurati che siano messi in sicurezza di notte e durante i temporali
  • Smaltire correttamente i DPI e tenerli fuori dal bidone del riciclaggio
  • Se qualcuno in casa tua ha la COVID-19, tratta i materiali riciclabili come spazzatura
  • Ridurre al minimo l’uso della plastica monouso nei negozi, mettendo la spesa in borse riutilizzabili una volta arrivati alla macchina dopo la spesa

RIPENSARE LA PLASTICA DOPO LA PANDEMIA

La pandemia di COVID-19 ha posto una nuova enfasi sul ruolo della plastica nella nostra vita quotidiana. Ha anche fornito un promemoria illuminante su quanto lontano possa viaggiare la plastica dopo che l’abbiamo buttata via.

Come possiamo ripensare il nostro uso della plastica? Guardando al futuro, le plastiche “bio-based” stanno emergendo come un’alternativa sostenibile ma a breve termine alla plastica convenzionale, sostituendo il combustibile fossile con risorse rinnovabili. Questi prodotti hanno il potenziale per diminuire l’impronta di carbonio e aiutarci a ripensare il ruolo degli imballaggi di plastica usa e getta nelle nostre catene di approvvigionamento.

Dopo la pandemia, l’EPA suggerisce diversi modi semplici per “disimballare la tua vita” e minimizzare l’uso di prodotti di plastica andando avanti.

  • Portare la propria borsa riutilizzabile al negozio.
  • Portare una bottiglia d’acqua riutilizzabile
  • Evitare i cibi confezionati individualmente o pesantemente
  • Considera l’uso di una cannuccia riutilizzabile
  • Dai l’esempio e parla ai tuoi amici e alla tua famiglia di ridurre al minimo l’uso della plastica

I prodotti di plastica sono diventati onnipresenti durante la pandemia. Dovremmo essere consapevoli dei modi in cui facciamo affidamento sulla plastica e agire per ridurre il suo impatto negativo.

LE NOSTRE PROPOSTE DI PRODOTTI ECO-FRIENDLY

  • Cannucce Biodegradabili in Paglia di Grano

    0 Su 5
    7,9924,99
  • Occhiali da Sole Polarizzati in Bamboo

    0 Su 5
    29,99
  • Set di Posate Biodegradabili – 300 pz

    5.00 Su 5
    29,99
  • Tappetino da Forno in Silicone

    0 Su 5
    12,99
  • Fondotinta Minerale Eco 8g – Luminous

    4.33 Su 5
    18,49
  • Fondotinta Minerale Naturale 8g – Avena

    4.00 Su 5
    18,49
  • Fondotinta Minerale Bio 8g – Beige

    5.00 Su 5
    18,49
  • Fondotinta Minerale Naturale 8g – Nude

    4.00 Su 5
    18,49
  • Fondotinta Minerale Vegan 8g – English Rose

    5.00 Su 5
    18,49
  • Bicchiere in Fibra di Bamboo Riutilizzabile

    5.00 Su 5
    10,99
  • Sacchetti in Silicone per Alimenti – 4 pz

    4.50 Su 5
    7,99
  • Borraccia in Alluminio da 500ml

    4.50 Su 5
    12,99
  • Pellicola per Alimenti in Cera d’Api – 3 pz

    4.80 Su 5
    13,99
  • Spazzolini di Bamboo – 10 pz

    4.88 Su 5
    10,99
  • Spazzolini Biodegradabili ai Carboni Attivi – 10 pz

    4.50 Su 5
    10,99
  • Spazzolini di Bamboo da Bambino – 10 pz

    4.00 Su 5
    10,99
  • Sali da Bagno Naturali 300g – Time to Relax

    0 Su 5
    27,99
  • Crema Corpo ‘Dooley Scrumptious’ – Arancia e Camomilla

    0 Su 5
    26,99
  • Crema Corpo ‘Full Monty’ – Lavanda e Olio di Avena

    0 Su 5
    26,99
  • Sali da Bagno Naturali 300g – Clear your Mind

    0 Su 5
    27,99
  • Sali da Bagno Naturali 300g – Morning Sunshine

    0 Su 5
    27,99
  • Sali da Bagno Naturali 300g – Roses are Red

    0 Su 5
    27,99
  • Filo Interdentale Biodegradabile – 30 mt

    5.00 Su 5
    6,99
  • Set Bio-Routine

    0 Su 5
    37,32
  • Set Bio&Beauty

    0 Su 5
    37,77
  • Set Una Coccola Profumata

    0 Su 5
    37,32
  • Dischetti Struccanti Lavabili – 16 pz

    4.80 Su 5
    13,99
  • Spazzole da Cucina in Fibra di Cocco – 2 pz

    5.00 Su 5
    8,99
  • Tazza in Metallo con Coperchio

    5.00 Su 5
    12,99

Shopping cart
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
0