6 eco consigli per un orto in casa

6 Eco-Consigli per un Orto in Casa

Coltivare frutta e verdura nelle aree urbane sta diventando sempre più popolare. Molte persone si stanno appassionando al giardinaggio e vogliono passare più tempo a contatto con la natura.

Oltre al fatto che il giardinaggio sostenibile fa bene al benessere fisico e mentale, può essere positivo anche per l’ambiente.

Coltivare il proprio cibo significa comprare meno verdure al supermercato, quindi evitare sprechi di imballaggi di plastica, e l’inquinamento causato dal trasporto degli alimenti, ma significa anche mangiare in modo più sano, seguendo la stagionalità di frutta e verdura durante l’anno.

Inoltre la presenza di orti e giardini fornisce anche il polline necessario per insetti come api e farfalle, sostenendo la fauna locale.

Se hai deciso di coltivare frutta e verdura e vuoi creare un piccolo giardino sostenibile, questi consigli ecologici ti daranno alcune idee su come iniziare.

6 eco consigli per un orto in casa

1. Utilizzare Vasi Riciclati

Partire dai semi è estremamente soddisfacente, aiuta ad apprezzare il ciclo di vita della pianta ed il processo che porta da una piccola piantina alla raccolta dei prodotti.

Evita di comprare inutili vasi di plastica o vaschette, seminando le piantine in imballaggi riciclati che puoi sicuramente trovare già in casa. Scatole di uova, vasetti di yogurt, barattoli e vaschette di gelato pulite sono solo alcune idee.

Con un compost di buona qualità, un’irrigazione sufficiente ed un posizionamento abbastanza luminoso i semi germoglieranno facilmente in questi contenitori.

2. Dove Posizionare un Giardino in Miniatura

Una volta che le giovani piante sono abbastanza forti, dovrai trapiantarle per dare più spazio alla crescita delle radici.

In questo step puoi dare sfogo alla tua creatività. Di sicuro in casa avrai diversi oggetti che non usi più da tempo. Vasi, vecchi mobili, vasche inutilizzate… qualsiasi contenitore abbastanza grande può permettere alle piante di crescere in condizioni ottimali.

Le idee più insolite, oltra a farti risparmiare denaro, possono dare nuova vita e aggiungere fascino a oggetti che altrimenti avresti buttato via.

3. Coltivazioni Verticali

Se non hai molto spazio all’aperto potresti considerare di piantare piante che crescono in verticale.
Pomodori, fagioli, piselli, cetrioli e meloni sono tutte ottime piante che crescono in verticale.

Spesso queste piante hanno bisogno di supporti per crescere, quindi non dimenticare di utilizzare bastoncini e spago per impostare una piccola struttura.

Oltre a regalare i loro frutti questo tipo di coltivazioni donano anche un aspetto rustico al vostro giardino.

4. Utilizzare il Compost

I benefici del compostaggio sono infiniti, indipendentemente dalle dimensioni del tuo giardino o del balcone. Il compostaggio è un modo perfetto per ridurre i rifiuti alimentari, producendo allo stesso tempo una materia nutriente che aiuta il giardino nella sua crescita.

Bucce di verdura, bucce di frutta, bustine di tè senza plastica, ritagli di piante e persino alcuni tipi di cartone possono essere compostati!

I giardini più grandi possono avere spazio per un cumulo di compost, dove bucce di verdura e foglie spazzate possono essere accumulate per decomporsi nel tempo.
Negli spazi più piccoli o nei giardini di città invece si può valutare l’acquisto di kit per il compostaggio compatto come questo.

5. Raccogliere l'Acqua Piovana

Non sprecare ciò che può essere ottenuto naturalmente. L’acqua piovana è l’opzione migliore per mantenere le piante forti e sane, evitando sostanze chimiche, minerali o microplastiche che spesso finiscono in altri tipi di acqua.

I contenitori per l’acqua sono di solito poco costosi e sono disponibili in molte dimensioni in modo da potersi adattare in diversi spazi.

6. Dare Nuova Vita ai Propri Spazi

Una volta fatta un po’ di esperienza puoi prestare più attenzione all’aspetto e a come le varie piante si adattano allo stile della casa e del giardino.

I colori dei fiori e delle foglie possono donare diverse sfumature ai tuoi ambienti. Alcuni tipi di cavolo ad esempio possono raggiungere dimensioni impressionanti, con foglie dal verde intenso o dal viola acceso. Nel giardino, erbe come lavanda e salvia hanno fiori lilla e fogliame argentato.

Potresti abbinare piante con toni simili, o creare contrasti interessanti grazie ai diversi colori dei fiori.

Fare giardinaggio in modo consapevole e sostenibile ti offrirà una vasta gamma di benefici, dal benessere mentale, al sostegno della fauna locale, alla cura dell’ambiente in generale.

La cosa fantastica è che chi coltiva per la prima volta, proverà molta soddisfazione e orgoglio nel coltivare e mangiare i propri prodotti. I giardinieri più esperti invece, possono comunque sempre provare e sperimentare nuovi modi per migliorare la produttività e l’aspetto del proprio orticello.


CARRELLO
Non c'è ancora nessun prodotto in carrello
Continua a fare acquisti
0